Orizzonte temporale
5 anni
Volatilità Annua Massima
5,00%
Gestore
Eurizon Capital S.A.

Exclusive Base

Orizzonte temporale
5 anni
Volatilità Annua Massima
5,00%
Gestore
Eurizon Capital S.A.

Categoria

Flessibile

indice di Profilo di rischio

rischio basso
rischio alto
1
2
3
4
5
6
7

Aggiornato al 14/04/2021

Andamento del Fondo Interno

 

I seguenti dati sono aggiornati al 28/02/2021

Strategia del fondo

Qual è la filosofia che guida la gestione?

Adottiamo un approccio flessibile, che mira a ottimizzare il rendimento ottenibile dall’investimento sui mercati, rispettando i limiti di rischio prestabiliti.

Non esiste un benchmark che “guida” la costruzione del portafoglio, come avviene invece per i tradizionali prodotti bilanciati, ma il Gestore ha piena libertà di cogliere le opportunità sui mercati, nel rispetto del budget di rischio assegnato.

L’investimento è dunque diretto sui mercati che di volta in volta offrono interessanti prospettive in termini di rendimento, salvaguardando la diversificazione del portafoglio necessaria a rimanere entro i limiti del budget di rischio.

Dove investe il Fondo?

Il fondo investe in tutte le attività e mercati finanziari previsti dalla normativa assicurativa italiana (OICR monetari, obbligazionari, convertibili, azionari, flessibili o con obiettivo Total Return). Le componenti azionaria, obbligazionaria paesi emergenti e obbligazionaria High Yield possono variare nel complesso dallo 0% al 50% del valore del fondo.

Quali sono le leve per generare valore?

Utilizziamo molteplici leve per massimizzare il rendimento in coerenza con il budget di rischio:

• Allocazione del rischio. In base al budget di rischio disponibile per il Fondo e in funzione delle condizioni di mercato e delle stime sui rendimenti attesi, sulla volatilità e sulle correlazioni delle diverse asset class, definiamo la ripartizione del portafoglio fra le componenti più e meno rischiose.

• Gestione tattica. Viene effettuata una movimentazione tattica all’interno del portafoglio allo scopo di cogliere le opportunità di breve termine che si aprono sui mercati principalmente attraverso l’utilizzo di fondi EIS dedicati.

• Diversificazione. La diversificazione permette di ottimizzare il profilo di rischio/rendimento del portafoglio grazie ad un’allocazione che si sviluppa su più livelli: fra diversi strumenti ( ETF, fondi e Sicav oltre a titoli e strumenti derivati nei fondi EIS dedicati), asset class (monetario, obbligazionario governativo e corporate, azionario) e stili di gestione (es. azioni value rispetto ad azioni growth o large cap rispetto a small cap).

• Selezione Multimanager. Il Fondo investe anche per un max di 35% in fondi di società di gestione esterne ad Eurizon Capital, per cogliere i “talenti” sul mercato internazionale, selezionando tra questi i fondi più funzionali per costruire il portafoglio.

Inizio collocamento 30.01.2016
Patrimonio del fondo Euro 643.099.782
Duration -

 

Le scelte di gestione del mese

Asset allocation

 l peso della componente azionaria è stato gestito tatticamente ed aumentato fino al 13% circa mentre la duration obbligazionaria è stata ridotta ed a fine mese è risultata pari a circa 1,85 anni.

 

Scelte all’interno della componente obbligazionaria

La componente governativa dei Paesi core è stata ridotta fino a portare in negativo il contributo di duration, azzerando l’esposizione netta al Treasury USA puntando ad un irripidimento della curva dei tassi e portando in negativo l’esposizione ai Bund tedeschi. Il contributo di duration dei Paesi periferici europei è stato mantenuto intorno a circa 0,7 anni di cui la maggior parte è Italia (BTP) su cui sono state preferite le scadenze più lunghe, tra 10 e 30 anni. Anche la spread duration, ossia il contributo di duration della componente obbligazionaria a spread, è stato ridotto al di sotto di 1 anno. All’interno di tale esposizione prevale tuttora il contributo delle componenti più sensibili alle oscillazioni dei mercati, ossia i titoli corporate High Yield (che pesano oltre il 3%) e i bond dei Paesi Emergenti. Tra questi ultimi, è stato inserito un nuovo OICR obbligazionario emergente in euro. Non è sostanzialmente variato il peso della componente Investment Grade (distribuito tra area USA ed Area Euro) ma ne è stata accorciata la durata finanziaria media. L’esposizione complessiva alla componente obbligazionaria a spread è risultata pari al 22% circa.

 

Scelte all’interno della componente azionaria

La componente azionaria è stata gestita tatticamente nel corso del mese. A livello geografico è stata ridotta l’esposizione ai Paesi Emergenti per presa di profitto ed è stata aumentata l’esposizione al mercato americano, mentre, a seguito del conferimento dell’incarico a Mario Draghi per la formazione del nuovo governo, è stata costruita una piccola posizione sull’Italia. A livello settoriale sono state mantenute le posizioni sugli indici tematici nell’ambito della sostenibilità ambientale e sui nuovi settori tecnologici. È stato mantenuto invariato il peso della componente di fondi multistrategia, meno direzionali, più diversificati e focalizzati anche su strategie decorrelate tra loro. Il peso totale di questi fondi, sia della casa che Multimanager, è pari a circa il 15% del portafoglio.

 

Valute e altre posizioni

È stato mantenuto a circa il 12% il peso della componente valutaria, in particolare sul dollaro. Mantenuta l’esposizione alle valute emergenti e quella sullo yen vista anche la sua tipica decorrelazione rispetto alle attività rischiose. Per quanto riguarda le coperture dai rischi di portafoglio, è stata mantenuta la posizione sulla volatilità attraverso il future sull’indice VIX. L’utilizzo del budget di rischio è stato mantenuto a livello medio alto. Il peso della componente Multimanager ed ETF è intorno al 28% del portafoglio.

 

Performance

Sulle performance del mese ha avuto un impatto negativo la salita dei rendimenti obbligazionari globali, che ha pesato sulla periferia euro e sulla componente a spread dei portafogli, con la sola eccezione del rendimento positivo del segmento High Yield. Positivo è stato il contributo della maggior parte dei mercati azionari e negativo quello della componente legata alla volatilità. Sulla componente valutaria, ha contribuito positivamente il dollaro e negativamente lo yen. Il contributo dei fondi Multimanager azionari presenti in portafoglio è stato mediamente positivo così come quello dei fondi multistrategia.

Oneri

Commissioni di gestione Fondo 1,65%
Commissione di Performance* 15% Overperformance
TER 2020 2,13%

 

* Le modalità di calcolo sono descritte all'interno delle Condizioni Contrattuali

Performance e rendimenti

Rendimento medio del Fondo Interno e del Benchmark

Rendimento Fondo Benchmark
Rendimento ultimi 12 mesi 0,27% -
Rendimento medio annuo composto ultimi 3 anni -0,10% -
Rendimento medio annuo composto ultimi 5 anni 0,04% -

Rendimento annuo del Fondo Interno e del Benchmark

Portafoglio

Composizione del portafoglio

Asset Class

Flessibile 33,97%
Obbl. Euro 21,84%
Obbl. Mercati Emergenti 10,13%
Obbl. Corporate IG 7,32%
Obbl. Dollaro 4,59%
Obbl. Altre Specializzazioni 3,93%
Az. Internazionale 3,59%
Obbl. Internazionale 3,11%
Az. America 2,17%
Monetario Area Euro 2,17%
Obbl. High Yield 1,47%
Az. Paesi Emergenti 1,43%
Liquidità 1,43%
Az. Settoriale 0,89%
Az. Giappone 0,65%
Az. Altre Specializzazioni 0,53%
Bilanciato 0,40%
Az. Europa 0,39%

I principali strumenti in portafoglio

Altri Strumenti 23,61%
EURIZON FUND BOND SHORT TERM E- 19,01%
EURIZON INVESTMENT SICAV FLE- 14,23%
EURIZON INVESTMENT SICAV FLE- 8,93%
EURIZON EASYFUND BND USD ZH 4,59%
EURIZON EASYFUND BD COR EU Z 3,87%
EURIZON STARS FD EMG BND T I 3,67%
XTRACKERS II GLOBAL GOVERNMENT- 3,11%
EURIZON FUND FLEXIBLE MULTIS- 2,44%
UBS ETF BLOOMBERG BARCLAYS U- 2,26%
EURIZON EASYFUND CASH EUR Z 2,17%
UBS ETF JP MORGAN USD EM IG- 2,14%
EURIZON EASYF-FC AZ STR F-Z 2,07%
EURIZON EASYFUND BOND ME Z 1,84%
JPMORGAN INVESTMENT FUNDS GL- 1,63%
EURIZON FUND SLJ LOCAL EMERG- 1,56%
UBS IRL ETF PLC MSCI ACWI SO- 1,45%
Liquidità 1,43%

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.

Categoria

Flessibile

indice di Profilo di rischio

rischio basso
rischio alto
1
2
3
4
5
6
7