Orizzonte temporale
Lungo (10 anni)
Benchmark
100% MSCI Europe Total Return in Euro
Gestore
Eurizon Capital S.A.

EL Prospettiva Azionario Europa

Orizzonte temporale
Lungo (10 anni)
Benchmark
100% MSCI Europe Total Return in Euro
Gestore
Eurizon Capital S.A.

Categoria

Azionario Europa

indice di Profilo di rischio

rischio basso
rischio alto
1
2
3
4
5
6
7

Aggiornato al 11/05/2022

Andamento del Fondo Interno

 

I seguenti dati sono aggiornati al 31/03/2022

Strategia del fondo

Come viene gestito il fondo?

Il portafoglio è composto esclusivamente da fondi, che possono essere selezionati sia tra quelli gestiti da Eurizon Capital che tra quelli di case terze.

Il portafoglio può essere composto sia da fondi azionari regionali (ad esempio Europa, Eurozona, Paesi nordici, ...) che da fondi azionari con focus sul singolo Paese (Italia, Francia, Regno Unito...).

La selezione di fondi di terzi è orientata principalmente verso gestori caratterizzati da uno stile di gestione attivo, che dovrebbe offrire migliori potenzialità di performance nel medio–lungo periodo.

In aggiunta alla diversificazione geografica, gli investimenti in fondi di case terze permettono inoltre di diversificare tra diversi stili di gestione (es: growth/value, large cap/small cap, qualitativa/quantitativa...). Infatti, la ricerca di approcci alla gestione diversi e non correlati tra loro può aiutare a ridurre il rischio proprio di ciascun gestore.

 

Selezione Multimanager

Tramite un rigoroso processo di selezione dei gestori, Eurizon Capital si propone di acquisire conoscenze approfondite delle strategie di investimento, delle competenze e delle tattiche utilizzate dalle case internazionali.

Il focus dell’analisi è sia sulla Fund House che sul prodotto specifico. Ciò aiuta a capire se i gestori selezionati sono in grado di generare rendimenti costanti nel tempo, dando prova di un processo di investimento solido e ripetibile. È importante valutare se un fondo è coerente con la propria dichiarazione di valore e se lo resta nel tempo; è altresì importante cercare di comprendere analogie e differenze, a livello di performance, rischio, portafoglio, bias e stili di gestione, rispetto ai fondi già inclusi nell’universo investibile di Eurizon Capital.

Il team dedicato alla selezione Multimanager raccoglie informazioni attraverso visite in loco, conference call e analisi sia qualitative che quantitative. Lo studio e la rielaborazione di tutti i dati raccolti portano alla decisione finale riguardo l’inserimento del fondo nell’universo investibile.

I fondi inclusi nell’universo di investimento sono poi strettamente monitorati su base giornaliera: si verifica quotidianamente, infatti, che i portafogli, il posizionamento, le performance ed i rischi siano coerenti con la dichiarazione di valore dichiarata dal gestore terzo. Il team si concentra inoltre nel cogliere i cambiamenti importanti all’interno della società terza o nel team di gestione del fondo, al fine di evitare ogni tipo di rischio operativo.

 

Come viene creato valore?

  • Selezione fondi: l’obiettivo della selezione è individuare gestori che riescano a battere i rispettivi benchmark nel medio–lungo periodo;
  • Asset allocation: sulla base delle indicazioni mensili del Comitato Investimenti, si può privilegiare l’esposizione a determinate aree geografiche, a specifici settori produttivi o a particolari fattori e/o temi che si ritiene possano essere favoriti dal contesto economico del momento.
Inizio collocamento 11.02.2008
Patrimonio del fondo Euro 463.228.198
Duration -

 

Le scelte di gestione del mese

Scelte gestionali nel trimestre

Nel mese di gennaio sono state vendute le posizioni nei Fondi AB European Equity Portfolio e Ninety-One European Fund, inserendo una posizione nell’ETF iShares Core MSCI Europe. Inoltre è stata venduta la posizione iShares STOXX Europe 600 Technology per incrementare la posizione nell’ETF sul settore energetico europeo. Ridotta la posizione nell’ETF sulle banche europee per presa di profitto. A febbraio è stata venduta la posizione in Lyxor FTSE Italia ITAMID per aprire una posizione in Fonditalia Equity Italy, Fondo attivo blend. Sempre in febbraio è stato parzialmente ridotto il peso dell’ETF sul settore energetico per presa di profitto. Alla fine di febbraio è stata chiusa la posizione nell’ETF iShares FTSE MIB nella convinzione che, nella fase di incertezza e volatilità che accompagna il conflitto fra Russia ed Ucraina, il mercato italiano possa sottoperformare il mercato europeo. Sul finire del trimestre, dopo la forte correzione registrata dal settore tecnologico, è stata aperta di nuovo una piccola posizione nell’ iShares STOXX Europe 600 Technology a fronte della riduzione dell’iShares Core MSCI Europe.Le principali posizioni in portafoglio sono costituite dai Fondi Eurizon Top European Research, Janus Henderson Pan European Fund, JPM Europe Equity Plus e iShares Core MSCI Europe.Analizzando la composizione dei Fondi sottostanti, a livello settoriale, il portafoglio risulta in sovrappeso di industriali, information technology, di titoli dei settori energetico e della cura alla persona, mentre risulta in sottopeso di beni di consumo di base. Vicini alla neutralità rispetto al benchmark per tutti gli altri settori. A livello geografico è presente un sottopeso su Svizzera, Germania e UK ed un sovrappeso di Francia e Paesi nordici. Il Fondo risulta in sovrappeso su aziende a media capitalizzazione ed in sottopeso su aziende a capitalizzazione elevata. La guerra tra Russia e Ucraina aggiunge un nuovo elemento di complessità allo scenario con cui si era aperto il 2022. Le sanzioni, e la difficoltà di quantificarne l’impatto sul ciclo economico, aumentano l’incertezza e la volatilità. Per ora il posizionamento resta bilanciato. Nell’evento, auspicato, di una evoluzione in senso positivo del conflitto, si è pronti a tornare a uno scenario di maggiore crescita economica e quindi ad un posizionamento più pro-ciclico.

 

Performance nel trimestre

Nel primo trimestre 2022 l’allocazione settoriale ha avuto un contributo positivo alla performance del Fondo, grazie al sovrappeso di titoli del settore energetico. Ha avuto un contributo negativo l’allocazione geografica, a causa del sottopeso di UK e del sovrappeso di Paesi nordici, anche se il sottopeso di Germania ha in parte compensato l’effetto negativo. Il sovrappeso di aziende a media capitalizzazione ed il sottopeso di aziende ad elevata capitalizzazione hanno generato un contributo negativo. Contrubuzione alla performance mista a livello di singoli Fondi.

 

Oneri

Commissioni di gestione Fondo 2,10%
Commissione di Performance* non previste
TER 2021 2,73%

 

* Le modalità di calcolo sono descritte all'interno delle Condizioni Contrattuali

Performance e rendimenti

Rendimento medio del Fondo Interno e del Benchmark

Rendimento Fondo Benchmark
Rendimento ultimi 12 mesi 5,62% 10,47%
Rendimento medio annuo composto ultimi 3 anni 6,95% 9,23%
Rendimento medio annuo composto ultimi 5 anni 4,06% 6,59%

Rendimento annuo del Fondo Interno e del Benchmark

Portafoglio

Composizione del portafoglio

Asset Class

Az. Europa 49,20%
Az. Area Euro 31,51%
Az. Settoriale 11,14%
Az. Internazionale 3,53%
Az. Altre Specializzazioni 3,51%
Az. Italia 1,10%

I principali strumenti in portafoglio

EURIZON FUND TOP EUROPEAN RE- 22,72%
ISHARES CORE MSCI EUROPE UCITS- 12,09%
JPMORGAN FUNDS EUROPE EQUITY- 10,88%
JANUS HENDERSON PAN EUROPEAN- 9,94%
INVESCO PAN EUROPEAN EQUITY FU- 9,02%
ALLIANZ EUROPE EQUITY GROWTH- 6,56%
LYXOR MSCI EUROPE ESG LEADERS- 5,57%
ACADIAN EUROPEAN EQUITY UCITS- 5,17%
LYXOR STOXX EUROPE 600 BANKS U- 3,53%
ODDO BHF AVENIR EUROPE- 3,53%
EURIZON FUND EQUITY EUROPE E- 3,51%
ISHARES STOXX EUROPE 600 HEALT- 2,23%
QUAESTIO SOLUTIONS FUND EURO- 2,11%
FONDITALIA EQUITY ITALY- 1,10%
SPDR MSCI EUROPE ENERGY UCITS- 1,03%
ISHARES STOXX EUROPE 600 TECHN- 1,02%
Liquidità 0,00%

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.