Orizzonte temporale
Lungo (7 anni)
Volatilità Annua Massima
10%
Gestore
Eurizon Capital S.A.

iflex

Orizzonte temporale
Lungo (7 anni)
Volatilità Annua Massima
10%
Gestore
Eurizon Capital S.A.

Categoria

Flessibile

indice di Profilo di rischio

rischio basso
rischio alto
1
2
3
4
5
6
7

Aggiornato al 11/05/2022

Andamento del Fondo Interno

 

I seguenti dati sono aggiornati al 31/03/2022

Strategia del fondo

Come viene gestito il fondo?

Il portafoglio si caratterizza per una gestione flessibile che combina un portafoglio core, che investe prevalentemente in titoli obbligazionari, nel quale viene allocato circa l’80% del budget di rischio, con un portafoglio tattico di strategie attive. 

Dove investe il fondo?

Il portafoglio core rappresenta una sorta di benchmark strategico interno, e ha il compito di generare rendimento nell’orizzonte temporale del prodotto, tenendo conto dei livelli di rischio desiderato e dei vari limiti regolamentari. Tale benchmark strategico è composto da investimenti in titoli di stato, titoli di paesi emergenti, obbligazioni corporate sia high yield che investment grade e in misura residuale da azioni.
Il portafoglio tattico ha l’obiettivo di generare extra-rendimento e contiene strategie core, cioè relative al mercato governativo euro (duration, pendenze della curva, swap spread, scelte relative a tassi reali o nominali) , ma anche relative a tassi o valute diversi dall’ euro, oppure strategie a spread, relative al mondo swap, corporate, sia investment grade che high yield, ed emerging market. Tali strategie mirano ad implementare a livello di portafoglio le view di mercato derivanti dalle analisi che il team di gestione effettua a livello macro, relative al ciclo economico e alle tecnicalità del mercato.
L’ottimizzazione del portafoglio di strategie viene effettuata tenendo conto delle view direzionali, delle expertise del team sulle diverse strategie e del livello di rischio desiderato in termini di di VAR.

Come viene creato valore?

La creazione di valore avviene sia attraverso la costruzione di un benchmark strategico su asset class che offrono rendimenti interessanti sia dalla selezione di titoli corporate da parte dei team specializzati di Eurizon Capital. Ciò consente di beneficiare di spread elevati e di un’elevata diversificazione, vantaggi difficilmente realizzabili dal singolo investitore a causa del taglio minimo piuttosto elevato che caratterizza questi titoli. La diversificazione  in strategie indipendenti e poco correlate è il  fattore chiave per ottenere elevate performance aggiustate per il rischio.

Inizio collocamento 21.06.2014
Patrimonio del fondo Euro 643.763.077
Duration 2,59

 

Le scelte di gestione del mese

Asset allocation

L’investimento prevalente ha riguardato il mercato obbligazionario con una importante presenza di titoli corporate (ossia, titoli emessi da società) affiancati da obbligazioni dei Paesi emergenti e dai titoli di Stato. Il portafoglio è stato inoltre diversificato sui mercati monetari e, in misura contenuta, su quelli azionari.

 

Componente obbligazionaria

Il prodotto ha avviato l’anno con un’impostazione difensiva sulla duration. Le attese di inizio del ciclo di rialzo dei tassi da parte delle principali Banche Centrali globali, unite al rischio di un’inflazione al di fuori della sfera transitoria, hanno definito un livello di duration complessiva inferiore all’anno e al mezzo anno per i primi due mesi del trimestre. Il mercato obbligazionario si è dimostrato estremamente volatile, con importanti fluttuazioni dei rendimenti, sebbene caratterizzate dal deciso trend di rialzo dei rendimenti. La crisi geopolitica ha rappresentato un importante momento per una fase di incremento della duration, sia per i livelli raggiunti dal comparto governativo "core", americano ed europeo, che in ottica di copertura dai rischi di aumento della volatilità. Marzo è stato iniziato così con un livello di duration superiore ai 4,5 anni, per poi essere ridotto al ridursi degli impatti sul mercato delle tensioni geopolitiche, oltre che al cambio di passo dimostrato dalle retoriche restrittive di politica monetaria da parte delle Banche Centrali, americana ed europea. Il trimestre si chiude perciò conuna duration pari a circa 3,1 anni.Sul fronte a spread non sono state effettuate particolari variazioni. L’impostazione è rimasta pro-ciclica, sulle aspettative di un ciclo di crescita solido, supportato dagli interventi straordinari a favore dei consumi sostenuti in questi anni di emergenza post-pandemica.

 

Scelte componente azionaria

L’impostazione diversificata tra gli Stati Uniti e i mercati emergenti di inizio anno è stata mantenuta per la prima parte del trimestre. A febbraio, all’inasprirsi delle tensioni geopolitiche, l'esposizione azionaria è stata ridotta: in particolare sono stati ridotti gli investimenti nel mercato emergente, concentrando l’esposizione sul mercato americano. Il mese di marzo ha visto poi una ricostruzione dell’esposizione verso il massimo di prospetto, con una diversificazione anche settoriale a favore dei consumi americani. La fine del trimestre ha segnato delle parziali prese di profitto sul comparto europeo ed americano, chiudendo il mese con un’esposizione pari all’11%.

 

Valuta e posizioni

Sul fronte valutario non sono state effettuate particolari variazioni.Sul fronte valutario è stato gestito dinamicamente il dollaro. La parte iniziale del trimestre, caratterizzata dal primo movimento di rafforzamento della valuta, è stata espressa con dei lunghi. Al raggiungimento dei minimi sul cambio con l'euro, l’esposizione è stata trasformata prima in neutrale e, nel mese di marzo, in negativa. Lo yen ha ricoperto un ruolo importante nella fase di maggiore volatilità, quando è stato impiegato come copertura dall’aumento della volatilità.

 

Performance nel trimestre

La performance nel trimestre ha risentito del contributo negativo proveniente dalle asset class di rischio azionarie, corporate a basso merito creditizio e alto merito creditizio. Negativo anche il contributo proveniente dal comparto emergente. Marginalmente positivo invece il contributo della gestione tattica della duration e delle posizioni valutarie.

 

Oneri

Commissioni di gestione Fondo 1,50%
Commissione di Performance* 20% Overperformance
TER 2021 2,40%

 

* Le modalità di calcolo sono descritte all'interno delle Condizioni Contrattuali

Performance e rendimenti

Rendimento medio del Fondo Interno e del Benchmark

Rendimento Fondo Benchmark
Rendimento ultimi 12 mesi -2,49% -
Rendimento medio annuo composto ultimi 3 anni 1,74% -
Rendimento medio annuo composto ultimi 5 anni 0,63% -

Rendimento annuo del Fondo Interno e del Benchmark

Portafoglio

Composizione del portafoglio

Asset Class

Obbl. Altre Specializzazioni 37,00%
Flessibile 19,82%
Obbl. Mercati Emergenti 19,50%
Obbl. High Yield 14,60%
Obbl. Corporate IG 7,24%
Az. America 1,07%
Liquidità 0,68%
Obbl. Euro 0,10%

I principali strumenti in portafoglio

EURIZON INVESTMENT SICAV FLE- 14,82%
EURIZON INVESTMENT SICAV INS- 11,90%
EURIZON INVESTMENT SICAV INS- 11,89%
EURIZON INVESTMENT SICAV INS- 11,89%
EURIZON FUND SLJ LOCAL EMERG- 10,47%
EURIZON EASYFUND BD EM MK ZH 9,03%
EURIZON EASYFUND Bond Corporate EUR 6,84%
EURIZON OPPORTUNITA OBBLIGAZ- 5,00%
ISHARES FALLEN ANGELS HIGH YIE- 4,98%
EURIZON EASYFUND-BND HI YL-Z (SPIOHYZ LX) 3,00%
ISHARES GLOBAL HIGH YIELD CORP- 3,00%
EURIZON FUND ABSOLUTE HIGH Y- 1,64%
EURIZON INVESTMENT SICAV CON- 1,32%
EURIZON FUND EQUITY USA- 1,07%
ISHARES USD HIGH YIELD CORP BO- 1,03%
ISHARES FALLEN ANGELS HIGH YIE- 0,96%
Liquidità 0,68%
Altri Strumenti 0,51%

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.