Orizzonte temporale
Lungo (9 anni)
Benchmark
10% MTS Italia BOT ex Banca d’Italia lordo in Euro
30% JP Morgan EMU Government Bond in Euro
10% JP Morgan GBI Broad Edged in Euro
50% MSCI All Country World Index Total Return in Euro
Gestore
Eurizon Capital S.A.

Profilo Plus

Orizzonte temporale
Lungo (9 anni)
Benchmark
10% MTS Italia BOT ex Banca d’Italia lordo in Euro
30% JP Morgan EMU Government Bond in Euro
10% JP Morgan GBI Broad Edged in Euro
50% MSCI All Country World Index Total Return in Euro
Gestore
Eurizon Capital S.A.

Categoria

Bilanciato

indice di Profilo di rischio

rischio basso
rischio alto
1
2
3
4
5
6
7

Andamento del Fondo Interno

Aggiornato al 13/11/2019

 

Strategia del fondo

Come viene gestito il fondo?

Profilo Plus adotta una strategia di gestione attiva, realizzata tramite l’investimento principale in Fondi e Sicav di Eurizon Capital e delle sue controllate e di Società di gestione internazionale specializzate su tutti i principali mercati, sia obbligazionari che azionari. Obiettivo della gestione è ottenere un rendimento superiore a quello del benchmark nell’orizzonte temporale di riferimento.

La costruzione del portafoglio è guidata da scelte di asset allocation di tipo strategico e di tipo tattico. L’asset allocation strategica, che prende in considerazione le analisi di tipo macroeconomico, definisce l’allocazione obbligazionaria e azionaria (sia geografica, che settoriale, che di curva) di lungo periodo, mentre l’allocazione tattica permette divariare l’esposizione ai vari comparti per cogliere al meglio le opportunità offerte dai trend dei mercati anche nel breve periodo.

 

Dove investe il fondo?

Il portafoglio del comparto è investito in Fondi e Sicav azionari e obbligazionari. Nello specifico gli OICR obbligazionari selezionati possono investire sia in obbligazioni governative (comprese quelle dei Paesi Emergenti) che di emittenti societari, sia Investment Grade che High Yield.

L’investimento in strumenti finanziari di natura azionaria è tendenzialmente pari al 50% del patrimonio, ma con una elevata flessibilità, dal 30% al 70% a seconda delle nostre aspettative sui mercati.

 

Come viene creato valore?

Possiamo distinguere tre elementi distintivi:

Scelte di asset allocation: in cui si definisce la struttura di portafoglio più interessante per area geografica e settore di investimento, compatibilmente con quanto indicato nella politica di gestione del comparto.

Diversificazione: il comparto investe su tutti i mercati, obbligazionari, del credito, azionari e valutari.

Selezione Multimanager: utilizzo dei fondi delle principali Società di Gestione internazionali per generare performance e diversificare anche per stili di gestione.

 

Come vengono selezionati i fondi?

Il comparto investe in fondi sia della casa sia delle principali case di gestione internazionali. L’attività di selezione del team multimanager di Eurizon Capital è volta alla ricerca dei migliori “talenti” attraverso un processo che prevede:

• la selezione dei fondi ritenuti più interessanti, specializzati in una certa asset class o in una strategia di investimento con uno stile ben definito;

• un processo di monitoraggio continuo sui fondi delle società di gestione internazionali per poter intervenire prontamente quando il livello di rischio diventa troppo elevato o quando si registrano cambiamenti importanti nelle caratteristiche del team di gestione o dell’azienda o dello stile di investimento;

• lo svolgimento di incontri regolari e conference call con i manager delle società di gestione internazionali per valutare anche gli aspetti qualitativi che possono impattare sulle performance del portafoglio o alterare il rischio.

 

I seguenti dati sono aggiornati al 31/08/2019

Inizio collocamento 15.03.2014
Patrimonio del fondo Euro 644.116.948
Duration -

 

Le scelte di gestione del mese

Asset Allocation

Nel corso di agosto, visti i rischi crescenti del protrarsi della guerra commerciale fra Stati Uniti e Cina che potrebbero impattare negativamente sulla crescita economica, si è accentuata l’allocazione difensiva dei portafogli. Sono pertanto stati ridotti gli investimenti azionari e obbligazionari creditizi mentre sono stati incrementati quelli obbligazionari governativi dei paesi sviluppati.

 

Scelte all’interno della componente obbligazionaria

La duration complessiva del portafoglio è stata portata in sovrappeso rispetto al benchmark (dalla neutralità del mese precedente) soprattutto tramite l’acquisto di obbligazioni governative americane e giapponesi, molto protettive nei casi di instabilità dei mercati finanziari. La duration dell’area Euro è rimasta leggermente sottopesata soprattutto per i minori investimenti, rispetto al parametro di riferimento, nelle aree “core”, come la Germania, dove i rendimenti sono ormai negativi. È rimasto, per contro, il sovrappeso sull’Italia. È stata ridotta l’esposizione sul credito, nelle varie componenti (high yield, corporate e mercati emergenti), mantenendo un marginale sovrappeso alla fine del mese.

 

Scelte all’interno della componente azionaria

L’esposizione azionaria è stata portata dalla neutralità al marginale sottopeso su tutti i mercati. Alla fine del mese sono stati effettuati alcuni acquisti sui mercati europei e americani laddove il peso della componente era scesa troppo rispetto al parametro di riferimento, al fine di riportarla alla neutralità. È stata mantenuta una esposizione sulla volatilità.

 

Valute e altre posizioni

Il sovrappeso del dollaro e dello yen è stato mantenuto nel corso del mese come effetto dell’acquisto delle rispettive obbligazioni governative in valuta. In seguito alla riduzione delle obbligazioni emergenti, si è ridotta anche l’esposizione alle valute di tali aree.

 

Performance nel mese

Il Fondo ha registrato nel mese una performance positiva ma inferiore a quella del parametro di riferimento. Sono stati molto positivi i contributi derivanti dall’allocazione del portafoglio, come il sovrappeso sulla componente obbligazionaria e sulle valute e il sottopeso sull’azionario. Per contro, è stato negativo il contributo derivante dai fondi presenti nel portafoglio, che hanno avuto un rendimento mediamente inferiore rispetto al loro parametro di riferimento.

 

Oneri

Commissioni di gestione Fondo 2,00%
Commissione di Performance* 20% Overperformance
TER 2018 2,64%

 

* Le modalità di calcolo sono descritte all'interno delle Condizioni Contrattuali

Performance e rendimenti

Rendimento medio del Fondo Interno e del Benchmark

Rendimento Fondo Benchmark
Rendimento ultimi 12 mesi 1,14% 6,15%
Rendimento medio annuo composto ultimi 3 anni 2,23% 5,39%
Rendimento medio annuo composto ultimi 5 anni 3,53% 6,08%

Rendimento annuo del Fondo Interno e del Benchmark

Portafoglio

Composizione del portafoglio

Asset Class

Az. America 28,34%
Obbl. Euro 26,49%
Flessibile 9,42%
Az. Europa 7,57%
Az. Paesi Emergenti 5,48%
Obbl. Internazionale 5,14%
Obbl. Dollaro 4,98%
Obbl. Giappone 3,44%
Az. Giappone 3,35%
Az. Pacifico 1,76%
Liquidità 1,52%
Monetario Area Euro 1,20%
Az. Area Euro 1,12%
Obbl. Mercati Emergenti 0,17%

I principali strumenti in portafoglio

Altri Strumenti 30,45%
EURIZON STARS FUND EURO BD I 14,04%
EURIZON EASYFUND LONG TE Z 11,49%
EIS FLEXIBLE BETA 2 I1 8,03%
EURIZON INVESTMENT SICAV GLO- 5,14%
EURIZON EASYFUND BND USD ZH 4,98%
EURIZON FUND EQUITY USA- 2,98%
ROBECO CAPITAL GROWTH FUNDS- 2,21%
VONTOBEL FUND US EQUITY- 2,18%
EURIZON FUND BOND JPY LTE- 2,12%
MERIAN GLOBAL INVESTORS SERIES- 2,12%
AXA ROSENBERG EQUITY ALPHA TRU- 2,09%
POLAR CAPITAL NORTH AMERICAN F- 2,07%
AB SICAV I SELECT US EQUITY- 2,05%
JPMORGAN FUNDS US VALUE FUND- 2,04%
PRIVILEDGE DELAWARE US LARGE- 2,03%
WELLINGTON US RESEARCH EQUITY- 2,00%
VANGUARD INVESTMENT SERIES PLC 1,98%

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.

Categoria

Bilanciato

indice di Profilo di rischio

rischio basso
rischio alto
1
2
3
4
5
6
7