Orizzonte temporale
9 anni
Benchmark
60% MSCI All Country World Index Total Return in Euro
10% Bloomberg Barclays Euro Aggregate 500 Corporate Total Return Index Value
30% J.P. Morgan GBI EMU Unhedged LOC
Gestore
Eurizon Capital S.A.

Tematico Plus Salute Benessere e Innovazione

Orizzonte temporale
9 anni
Benchmark
60% MSCI All Country World Index Total Return in Euro
10% Bloomberg Barclays Euro Aggregate 500 Corporate Total Return Index Value
30% J.P. Morgan GBI EMU Unhedged LOC
Gestore
Eurizon Capital S.A.

Categoria

Bilanciato

indice di Profilo di rischio

rischio basso
rischio alto
1
2
3
4
5
6
7

Aggiornato al 11/05/2022

Andamento del Fondo Interno

 

I seguenti dati sono aggiornati al 31/03/2022

Inizio collocamento 23.05.2020
Patrimonio del fondo Euro 599.028.618
Duration -

 

Le scelte di gestione del mese

Asset allocation

Il primo trimestre dell’anno è stato particolarmente problematico per quasi tutte le attività finanziarie. La crescita del prezzo del petrolio, la percezione di politiche monetarie sempre meno espansive da parte delle principali Banche Centrali e l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia hanno generato infatti timori di rallentamento del ciclo economico, accompagnati però da alta inflazione. Tutti i mercati, sia obbligazionari che azionari, hanno accusato pesanti perdite. Di fronte ad uno scenario così complesso, l’allocazione del Fondo, da una preferenza iniziale verso i comparti azionari rispetto a quelli obbligazionari, è stata portata prudentemente vicina a quella del parametro di riferimento.

 

Componente obbligazionaria

Il portafoglio obbligazionario ha inizialmente mantenuto una duration sottopesata, sia sull’area governativa dell’Eurozona che su quella americana, a causa delle crescenti spinte inflattive e delle aspettative di rialzo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve e della BCE. All’interno dell’area Euro sono state preferite le obbligazioni governative italiane rispetto a quelle delle aree “core”. Alla fine del trimestre, visti i cospicui rialzi dei rendimenti, la duration governativa è stata portata in linea con il parametro di riferimento. Il sovrappeso sul credito è rimasto stabile, con una preferenza per le obbligazioni High Yield europee. Anche sulla componente obbligazionaria sono stati inseriti strumenti tematici, come ad esempio le obbligazioni di quei governi che privilegiano gli investimenti climatici.

 

Scelte componente azionaria

All’inizio del trimestre è stato mantenuto il sovrappeso sul mercato azionario grazie a dati macroeconomici in continuo miglioramento per il contenimento della pandemia di Covid-19. A partire dalla metà di febbraio, visti i crescenti rischi, il sovrappeso è stato progressivamente ridotto, mantenendo solo una moderata esposizione su Stati Uniti e Giappone. Ad inizio marzo, dopo la pesante discesa, tali mercati sono stati marginalmente riacquistati mantenendo una contenuta sovraesposizione rispetto al parametro di riferimento. I mercati emergenti sono stati mantenuti neutrali. Sono stati incrementati alcuni temi che potrebbero avere buone prospettive di crescita, viste le tensioni internazionali per gli approvvigionamenti energetici e per la scarsità di materie prime, anche agricole, come l'energia alternativa, il business dell’agricoltura e le infrastrutture tradizionali. Sono state inoltre riaperte alcune posizioni sulla tematica dell’innovazione farmaceutica, che aveva sofferto nei primi mesi dell’anno, e sulla sicurezza digitale. Si è diversificato l’investimento sulla tematica “people”, inserendo sia un ETF che investe in società coinvolte nella ricerca sulle malattie rare che un ETF su diversità, inclusione e sviluppo personale. Sono stati invece diminuiti i posizionamenti sull'intelligenza artificiale, sull’economia digitale, sui millennials e sulle risorse idriche.

 

Valuta e posizioni

Il peso della componente valutaria è stato mediamente allineato a quello del parametro di riferimento, fatta eccezione per un marginale sovrappeso sulle divise più forti come il dollaro e lo yen, molto protettive nei casi di instabilità dei mercati finanziari. Tuttavia verso la fine del trimestre anche queste valute sono state portate in sostanziale neutralità.

 

Performance nel trimestre

La performance del Fondo ha risentito della discesa sia dei mercati obbligazionari che azionari. Anche rispetto al parametro di riferimento, nonostante beneficio derivante dal sottopeso sui mercati obbligazionari, la performance del Fondo ha risentito dell’effetto negativo derivante dalla maggiore esposizione sui mercati azionari. Anche il comparto azionario tematico ha dato un contributo negativo a causa del forte incremento dei tassi di interesse che ha penalizzato il settore tecnologico che caratterizza la maggior parte delle posizioni tematiche. Da segnalare tuttavia la buona performance dei temi rivolti alle energie alternative, all’inclusione e diversità e alle infrastrutture globali di carattere più tradizionale. Molto bene ha fatto anche la posizione sul business dell’agricoltura. Hanno fornito invece un contributo negativo alla performance le esposizioni alla digitalizzazione, alla sicurezza digitale, alle città future, all’innovazione medica, al risparmio idrico, all’economia circolare e alla mobilità futura.

 

Oneri

Commissioni di gestione Fondo 1,90%
Commissione di Performance* 20% Overperformance
TER 2021 2,64%

 

* Le modalità di calcolo sono descritte all'interno delle Condizioni Contrattuali

Performance e rendimenti

Rendimento medio del Fondo Interno e del Benchmark

Rendimento Fondo Benchmark
Rendimento ultimi 12 mesi 1,04% 6,33%
Rendimento medio annuo composto ultimi 3 anni - 9,47%
Rendimento medio annuo composto ultimi 5 anni - 7,47%

Rendimento annuo del Fondo Interno e del Benchmark

Portafoglio

Composizione del portafoglio

Asset Class

Obbl. Euro 23,49%
Az. Internazionale 21,79%
Az. America 13,69%
Az. Settoriale 12,19%
Az. Altre Specializzazioni 7,72%
Obbl. Corporate IG 7,20%
Az. Paesi Emergenti 6,19%
Az. Giappone 2,31%
Obbl. Altre Specializzazioni 1,17%
Monetario Area Euro 1,08%
Az. Pacifico 0,94%
Obbl. High Yield 0,93%
Liquidità 0,66%
Obbl. Mercati Emergenti 0,42%
Az. Italia 0,23%
Az. Europa 0,00%

I principali strumenti in portafoglio

Altri Strumenti 26,74%
EURIZON EASYFUND LONG TE Z 11,27%
EURIZON FUND EQUITY PEOPLE- 7,38%
EURIZON FUND EQUITY INNOVATI- 7,38%
EURIZON FUND EQUITY PLANET- 7,25%
EURIZON STARS FUND EURO BD I 6,86%
EURIZON EASYFUND EQ EMMKT Z 5,59%
EURIZON EASYFUND Bond Corporate EUR 5,39%
EURIZON EASYFUND EQ NO AMR Z 5,23%
AMUNDI MSCI WORLD FINANCIALS U- 3,30%
EURIZON FUND BOND ITALY LONG- 2,96%
UBS IRL ETF PLC FACTOR MSCI- 2,40%
ISHARES EURO GOVT BOND CLIMATE- 1,78%
EURIZON EASYFUND EQ NO AM ZH 1,62%
EURIZON EASYFUND EQ JAPAN Z 1,49%
EURIZON FUND ABSOLUTE GREEN- 1,17%
AMUNDI INDEX MSCI NORTH AMERIC- 1,12%
EURIZON STARS FUND CASH 1,08%

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.